Trump presidente dispettoso. “Ho preso decisione ma non ve la dico”. Sul vino a cena? No, sul nucleare

di Riccardo Galli
Pubblicato il 21 settembre 2017 12:07 | Ultimo aggiornamento: 21 settembre 2017 12:07
Trump presidente dispettoso. "Ho preso decisione ma non ve la dico". Sul vino a cena? No, sul nucleare

Trump presidente dispettoso. “Ho preso decisione ma non ve la dico”. Sul vino a cena? No, sul nucleare (foto Ansa)

ROMA – Trump presidente dispettoso. “Ho preso una decisione e non ve la dico”. Fa niente, ci sta se il dispetto è alla stampa che gli chiede dopo l’incontro con il premier israeliano. La stampa e l’opinione pubblica non devono sapere tutto e subito. Qualche volta quel tutto e subito può portare danno a quella che negli Usa si chiama sicurezza nazionale. Quindi ci sta non dirlo alla stampa. Anche se era certo più educato non dire nulla e basta. Invece Trump si diverte, gli piace un mondo mostrare il medio della mano rivolto in su, lo fa in tutti i modi che può, ogni volta che può. Un presidente dispettoso appunto.

Ma “ho preso una decisione e non ve la dico” anche a domanda del primo ministro inglese May che la domanda l’ha fatta davvero, anche questo ci sta? E il “non ve lo dico” anche agli alleati, ai paesi occidentali, anche questo ci sta? E il “non ve la dico la decisione che ho preso” ci sta anche se rivolta non solo al Congresso Usa ma anche ai membri di governo e staff presidenziale?

Ci sta giocare a nascondino, al te la faccio vedere e non vedere per settimane, giorni, ore..? Vai a sapere quanto per quanto tempo Trump si diverte col vedo-non vedo. Ci sta quel tono tra il frivolo e il dispettoso, quell’io son io e faccio quel che mi pare e voi aspettate che dico e dispongo quando mi pare?

Ma quale sarà mai la decisione che Trump ha preso ma non la dice? I fiori in giardino alla Casa Bianca? Il menù delle cene ufficiali? Il vino a tavola? Un nuovo centro mondiale del golf da costruire dove ora non vuol ancora dire? Un nuovo nipote in arrivo? In tutti questi e altri analoghi casi il dispetto del presidente dispettoso ci può stare. Lui è così, prendere o lasciare.

Ma la decisione che ha preso e non ci dice riguarda…il nucleare! Mandare avanti o rompere l’accordo con l’Iran sul nucleare. Di questo si tratta, di riaprire o no il fronte iraniano, di far saltare o no l’accordo con l’Iran sull’uso dell’energia e non dell’arma nucleare da parte di Teheran. E su questa bazzecola Trump presidente dispettoso gioca al pianeta il dispetto dello “ho deciso ma non ti dico come”. Aveva fatto la stessa cosa: “ho deciso ma non dico come”, quando voleva far uscire gli Usa dall’accordo di Parigi sul clima.

E che la vera e profonda politica estera di Trump sia quella di un bambino dispettoso che si diverte un sacco a far saltare  accordi come si fa con le costruzioni in cameretta e non riesce quindi a resistere alla tentazione e al piacere di fare un dispetto agli adulti spaventandoli con quel “ho deciso ma non ve lo dico come”?

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other