Trump, il sindaco di Washington: “Per la parata del 4 luglio esauriti i nostri fondi. Il presidente ci rimborsi”

di Maria Elena Perrero
Pubblicato il 11 Luglio 2019 16:44 | Ultimo aggiornamento: 10 Settembre 2019 9:04

Nella foto Ansa, il presidente americano Donald Trump e la first lady Melania Trump alla parata del 4 luglio

MILANO – Polemiche sulla parata in stile militare voluta dal presidente americano Donald Trump per celebrare il 4 luglio, festa dell’Indipendenza, a Washington. Tra carri armati, voli acrobatici e fuochi d’artificio l’evento è costato molto più dei precedenti e il sindaco della capitale, Muriel E. Bowser, ha scritto a Trump per chiedere conto delle spese fatte con i fondi cittadini destinati, almeno in teoria, ai costi per la sicurezza e alle misure anti-terrorismo durante gli eventi nella capitale, ovvero i soldi del fondo Emergency Planning and Security.

Le spese per la parata voluta da Trump hanno esaurito quei fondi, arrivando a costare a Washington 1,7 milioni di dollari. E adesso il sindaco chiede al presidente di rimborsare quei soldi. Nella lettera, ripresa dal Washington Post e da NBC News, Bowser sottolinea l’importanza che le riserve vengano ripristinate e le uscite rimborsate, altrimenti il rischio per la città è di finire in deficit. “Chiediamo il suo aiuto per assicurare che ai residenti del District of Columbia non venga chiesto di coprire le spese federali da milioni di dollari e per permetterci di mantenere gli standard di protezione per gli eventi federali”. 

Muriel Bowser, democratica, ha poi aggiunto che dalle riserve del fondo erano già stati in precedenza presi 7,3 milioni di dollari per i costi della sicurezza per l’inaugurazione presidenziale di Trump nel 2017, con un aumento di spese per la sicurezza e per alcuni “eventi non pianificati”. 

Judd Deere, portavoce della Casa Bianca, ha chiarito che la lettera è stata ricevuta e seguirà una risposta “in modo tempestivo”. Ad oggi, però, Trump non ha ancora replicato. (Fonte: NBC News)