Turchia: Erdogan il più popolare per i lettori del Time

Pubblicato il 13 Dicembre 2011 17:50 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2011 17:57

ANKARA – Proprio mentre sta riprendendosi da un intervento chirurgico che ha innescato smentite voci sinistre sul suo stato di salute, il premier Recep Tayyip Erdogan ha ricevuto la bella notizia di essere stato scelto dai lettori del Time magazine come uomo dell'anno 2011.

L'esito del sondaggio tra i lettori della prestigiosa rivista americana e' stato rilanciato dall'agenzia turca Anadolu la quale avverte pero' che la scelta finale su chi comparira' sull'ambitissima copertina verra' fatta questa settimana dal magazine in maniera autonoma, come del resto avvenne l'anno scorso: Erdogan, pur essendo primo nella ''people's choice'', era stato scavalcato all'ultimo momento nel sondaggio dal fondatore di Wikileaks, Julian Assange, a sua volta scartato e rimpiazzato dall'ideatore di Facebook, Mark Zuckerberg.

Gia' il mese scorso Time aveva dedicato al premier – fotografato in primo piano a braccia conserte – una copertina intitolata ''Erdogan's way'', la ''via'' seguita dal ''leader filo-islamico'' turco per trasformare una nazione ''laica, democratica, amica dell'Occidente'' come la Turchia in una ''potenza regionale''. Erdogan, che con quasi 123 mila voti batte il calciatore Lionel Messi (circa 74 mila) per popolarita', in un'altra sezione dello stesso sondaggio del Time e' pero' anche il ''meno popolare'' con quasi 181 mila pronunciamenti in questo senso.

La possibile nuova delusione nella scelta della copertina pare pero' un pensiero secondario per il premier: stando alle informazioni ufficiali, il 26 novembre e' stato operato per tre ore in laparoscopia per l'asportazione di ''polipi intestinali'' definiti ''grossi'' ma non cancerogeni. Sebbene abbia avuto tre incontri internazionali a casa (tra cui uno col vicepresidente americano Joe Biden), abbia emesso due dichiarazioni e sia comparso in un videomessaggio per l'incontro della sua amata ''Alleanza delle civita''' in Qatar, si puo' affermare che solo oggi abbia ripreso ufficialmente l'attivita' incontrando a Istanbul il presidente romeno Traian Basescu e preparandosi a presiedere un Consiglio militare supremo domani ad Ankara.

La segretezza che ha avvolto l'intervento per due giorni, l'annullamento di tre sedute settimanali del consiglio dei ministri e di almeno un discorso preannunciato per domani hanno innescato interrogativi sulla natura del male di Erdogan: la stampa di piu' dura opposizione al premier islamico moderato come il quotidiano laico Cumhuriyet ha rilanciato voci di asportazione di 25 cm di colon e di piani sul varo di una chemioterapia da eseguire ad Ankara.