Ucraina, abuso d’ufficio: obbligo di residenza per l’ex premier Timoshenko

Pubblicato il 15 Dicembre 2010 15:47 | Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2010 17:07

Julia Timoshenko

Obbligo di residenza per l’ex premier ucraino Iulia Timoshenko, accusata di abuso d’ufficio aggravato nell’ambito di un’inchiesta nella quale è sospettata di essersi appropriata di fondi stanziati per il protocollo di Kyoto. Lo riferiscono le agenzie russe citando la procurando generale di Kiev.

”Si è appreso oggi nell’ufficio della procura generale che il terrore contro l’opposizione continua”, ha commentato Timoshenko, che sostiene di essere indagata con l’accusa di aver speso durante la crisi i fondi ecologici per pagare le pensioni.

[gmap]