Politica Mondo

Ucraina, Usa offrono un miliardo di dollari al governo di Kiev

Ucraina, Usa offrono un miliardo di dollari al governo di Kiev

John Kerry (Foto Lapresse)

WASHINGTON –  Crisi in Ucraina, la Casa Bianca ribatte all’offerta della Russia e annuncia un pacchetto di aiuti destinati a sostenere il governo di Kiev da un miliardo di dollari in garanzie sui prestiti. L’offerta è destinata a compensare l’eventuale perdita di sussidi energetici da Mosca, oltre al blocco dei 15 miliardi di aiuti che Vladimir Putin aveva annunciato nelle settimane scorse, e poi bloccato una volta iniziata la guerra civile nel Paese.

Gli Stati Uniti prevedono anche  di fornire supporto tecnico per le istituzioni finanziarie ucraine, aiuti per la formazione di osservatori e assistenza alla lotta contro la corruzione elettorale.

Il segretario di Stato, John Kerry, è andato a Kiev proprio per illustrare le misure di sostegno degli Stati Uniti al nuovo governo ucraino. Per la ex premier Julia Tymoshenko l’intervento russo in Crimea è ”un pericolo per l’Europa e il mondo intero”, è ”un attacco a tutto il mondo democratico”. Per questo la comunità internazionale deve agire ”con passi veloci, forti e decisi”, molto meglio di ”lunghe e inutili trattative. Non possiamo lasciargli un metro del territorio ucraino”.

Secondo Timoshenko, rilasciata dal carcere solo dieci giorni fa, il presidente russo capisce solo ”la lingua del più forte” e ora ”ha bisogno dell’Ucraina per costruire il suo nuovo impero”. Per evitare che ciò accada l’Ue deve ”al più presto” procedere con l’integrazione dell’Ucraina, firmando i protocolli di associazione ”durante la crisi”.

Ma per la politica conservatrice, Kiev deve anche entrare nella Nato: ”La Russia non oserebbe essere tanto aggressiva se il nostro Paese fosse più integrato nelle alleanze occidentali, come per esempio la Nato. Prima la maggioranza degli ucraini era contraria, ma ora le cose sono cambiate”.

To Top