Usa 2020, Sanders si ritira dalle primarie democratiche. Trump: “La sua gente dovrebbe votarmi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Aprile 2020 21:40 | Ultimo aggiornamento: 8 Aprile 2020 21:40
Sanders, Ansa

Usa 2020, Sanders si ritira dalle primarie democratiche. Trump: “La sua gente dovrebbe votarmi” (foto Ansa)

ROMA – Bernie Sanders si è ritirato dalle primarie democratiche.

L’addio di Sanders alla campagna elettorale è quindi il via libera alla nomination presidenziale di Joe Biden che nelle urne del 3 novembre sfiderà Donald Trump.

Si conclude dunque la seconda avventura del senatore democratico socialista che già nel 2016 aveva provato a conquistare la Casa Bianca ma, nonostante una campagna elettorale entusiasmante, fu costretto a cedere il passo a Hillary Clinton.

“Una decisione dolorosa – le parole di Bernie Sanders – Ma se la nostra campagna è giunta al termine, il nostro movimento no. Il nostro movimento ha vinto la lotta ideologica nel partito anche se non ha conquistato la nomination. Più saranno i nostri delegati e più ci sarà la possibilità di esercitare la nostra influenza alla Convention democratica”.

L’ex vicepresidente ringrazia, e tende la mano: “Ti ascolterò, il movimento che hai creato è un bene prezioso per il Paese e per il futuro, e insieme batteremo Donald Trump”.

Le prime parole di Trump.

“Bernie Sanders è fuori! La sua gente dovrebbe venire nel partito repubblicano”. Queste invece le prime parole di Donald Trump che poi accusa il partito democratico di aver fatto fuori il candidato socialista:

“Sanders è fuori grazie a Elizabeth Warren. Se non fosse stato per lei, Bernie avrebbe vinto quasi ogni stato nel Supertuesday! E’ finita esattamente come il partito democratico voleva”. (Fonte: Ansa).