Usa/ Ancora sanzioni contro Damasco, Obama fa un passo indietro: “La Siria contribuisce all’instabilità politica del Libano e di tutta la regione”

Pubblicato il 31 Luglio 2009 22:52 | Ultimo aggiornamento: 31 Luglio 2009 23:27

Dietrofront di Barack Obama sulla Siria. Il presidente Usa ha oggi annunciato la decisione di prorogare le sanzioni nei confronti di Damasco, decretate nel 2007 da George Bush, allora a capo della Casa Bianca, a causa della sua politica con Beirut.

Nonostante i segnali positivi arrivati dalla Siria con l’apertura delle relazioni diplomatiche e lo scambio di ambasciatori con il Libano, Obama non ha dubbi: «i comportamenti di alcuni individui contribuiscono all’instabilità politica ed economica del Libano e di tutta la regione e costituiscono un’insolita e straordinaria minaccia alla sicurezza nazionale e alla politica estera degli Usa».