Usa, elezioni. Effetto convention per Obama, in testa di due punti su Romney

Pubblicato il 8 settembre 2012 16:02 | Ultimo aggiornamento: 8 settembre 2012 16:18

Il presidente Obama

WASHINGTON, STATI UNITI – Barack Obama, e’ in testa di due punti sul rivale Mitt Romney. E’ quanto emerge dall’ultimo sondaggio Ipsos, per il quale il presidente americano, grazie all’effetto-convention, e’ balzato al 46% delle preferenze tra gli elettori, mentre il candidato repubblicano si ferma al 44%.

La battaglia delle convention sarebbe dunque stata vinta dall’attuale inquilino della Casa Bianca, visto che prima delle due kermesse di partito i due candidati per la presidenza facevano registrare un sostanziale testa a testa.

Il balzo in avanti di Obama – spiega Ipsos – non tiene pero’ conto dei deludenti dati sull’occupazione diffusi all’indomani della Convention democratica. Tra l’altro, e non e’ un buon segnale per il presiedente, il 72% degli intervistati si e’ detto convinto che sul fronte dell’economia nazionale e del deficit federale si sia presa la strada sbagliata.

Cosi’ come per il 68% la stessa cosa sta accadendo sul fronte dell’occupazione. Obama resta pero’ il candidato con piu’ fascino per il 52% degli elettori intervistati da Ipsos, contro un misero 29% di Romney.