Usa, elezioni. Da Hollywood milioni a valanga per Obama

Pubblicato il 3 Febbraio 2012 15:37 | Ultimo aggiornamento: 6 Febbraio 2012 14:26

LOS ANGELES, STATI UNITI – Da sempre la comunità hollywoodiana, dove gay, lesbiche, transessuali, sessi indecifrabili e simili passano del tutto inosservati, con la più o meno tacita tolleranza, se non approvazione, del partito democratico, assai più ”liberal” su queste cose dei rigidi e severamente puritani  dei repubblicani, si è naturalmente schierata, ad ogni elezione presidenziale che Dio ha mandato in Terra, con il partito dell’Asinello, ovvero con quello di Barack Obama.

E nelle contese per la Casa Bianca quello che conta molto sono i soldi, soprattuto attraverso i PAC (Political Action Committee), associazioni  fiancheggiatrici di un qualsiasi candidato che, con il consenso della legge, lo possono aiutare a suon di milioni di dollari. E Hollywood anche questa volta non si è tirata indietro. Attori, case di produzione, registi, sceneggiatori, scrittori, scenografi e quant’altri hanno messo mano al portafogli per mantenere il presidente Barack Obama nella Casa Bianca.

E seppure, per le note vicende economiche, Obama abbia perso il lustro iniziale, la sua stella brilla ancora a Tinseltown, come viene soprannominata Hollywood, e le varie celebrity mostrano di avere ancora un debole per il presidente. Tra i benefattori, batte tutti Steven Spielberg, il quale lo scorso luglio ha sborsato 100 mila dollari in un SuperPac pro-Obama.

In prima linea ci sono anche Will Smith, Hilary Duff, Melanie Griffith. E di recente anche Leonardo Di Caprio ha deciso di unirsi alla lista. Il presidente riscuote successo anche tra le ‘Casalinghe Disperate”: la star Eva Longoria, infatti, e’ riuscita a mettere assieme un gruzzolo di circa 500 mila dollari in donazioni.

Con la nuova ondata di biglietti verdi provenienti dal mondo del cinema, in totale il fondo per la rielezione del presidente ”Obama for America” ha ricevuto da Hollywood 82 milioni di dollari. Così, anche grazie a Tinseltown, stando alle cifre dello scorso anno, Obama ha ora in tasca 224 milioni per finanziare la sua campagna. Ma non è difficile preventivare che non bastino, e che che ne vogliano molti, molti di più.