Usa, elezioni. Romney vince cinque primarie e promette America migliore

Pubblicato il 25 Aprile 2012 10:48 | Ultimo aggiornamento: 1 Maggio 2012 13:07

Mitt Romney

MANCHESTER, STATI UNITI – Grande successo per l’ex-governatore del Massachusetts Mitt Romney. Il candidato alla nomination repubblicana ha ormai preso in mano le redini del partito vincendo martedi nei cinque Stati dove si votava per le primarie: New York, Connecticut, Pennsylvania, Delaware e Rhode Island.

”Stasera e’ l’inizio di un’America migliore. Stasera e’ la fine della deludente era Obama. Il 6 novembre vinceremo”, ha detto Romney parlando ai suoi fan a Manchester, New Hampshire.

Romney con le vittorie di martedi compie un notevole balzo in avanti verso la soglia dei 1.144 delegati necessari per ottenere la nomination repubblicana, e, sostanzialmente terminata la lunga e combattuta battaglia delle primarie, gli Stati Uniti entrano ora nella lotta vera e propria tra Romney e il presidente Barack Obama per la conquista della casa Bianca.

Dopo la vittoria nei cinque stati Romney è subito tornato ad attaccare duramente Obama, colpevole – secondo lui – di aver tradito ”la promessa americana”. ”Lui ha fallito. Io ho una visione differente dell’America e del futuro. Noi manterremo quella promessa”, ha detto davanti ai fan in delirio. ”Perche’ gli americani – ha aggiunto – sono stanchi di essere stanchi”, e cio’ che li puo’ salvare e’ di ”essere eterni ottimisti”.

”Quattro anni fa – ha proseguito – ”Barack Obama ci ha incantato con grandi promesse di speranza e cambiamento. Ma dopo tre anni e mezzo che cosa ci può mostrare? Il popolo americano soffre, e nella direzione presa dal Paese c’è qualcosa di terribilmente sbagliato”.

Romney, che ha parlato con accanto la moglie Ann ha aggiunto: ”A tutte le migliaia di americani che ho incontrato e che vogliono solo migliori opportunità e la possibilità di battersi per una vita migliore ho questo da dire: resistete ancora un pò, perchè oggi comincia un’America migliore”.