Usa, Ground Zero festeggia: “Yes we can, Bin Laden is dead”

Pubblicato il 2 Maggio 2011 9:08 | Ultimo aggiornamento: 2 Maggio 2011 9:18

NEW YORK – Migliaia di persone sono scese a Ground Zero per festeggiare la morte di Osama Bin Laden. A quasi 10 anni dall’attacco contro le Torri gemelle, New York scende in piazza: clacson suonano per la città. Cantando l’inno nazionale e al grido di ‘Yes we can’, i newyorkesi celebrano la morte dell’autore dell’attentato piu’ sanguinoso in territorio americano. C’è chi arriva avvolto nella bandiera americana, chi piange, chi ricorda le vittime dell’attentato con fiori e candele. Ci si abbraccia, si canta ‘Usa Usa’.

C’e addirittura chi è arrivato in pigiama, altri hanno lasciato il ristorante per ritrovarsi, in modo spontaneo, nel luogo cella tragedia. A poco più di un’ora dalla diffusione della notizia della morte di Bin Laden, mentre frotte di persone confluiscono a Ground Zero, la polizia chiude le strade, arriva con i cani per contenere la folla crescente. L’emozione è enorme, in piazza ci sono persone che hanno perso amici e parenti nell’attentato. E, fra le lacrime, hanno voglia di celebrare lo storico momento. E anche il presidente Barack Obama che l’ha annunciato.

Applausi: ”Ce l’abbiamo fatta”. Al momento il timore di una vendetta da parte dei militanti di Bin Laden non e’ considerata. Per ora si festeggia: ”Non ci sconfiggerete”, si sente tra le urla di entusiasmo.