Kenya, l’ambasciatore Usa si dimette: “Divergenze con l’amministrazione Obama”

Pubblicato il 29 Giugno 2012 15:17 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2012 15:22

NAIROBI – L’ambasciatore americano in Kenya, Scott Gration, ha rassegnato le proprie dimissioni dopo alcuni dissensi con Washington. In una dichiarazione ai media locali, Gration ha dichiarato di aver già comunicato la sua decisione nei giorni scorsi al presidente Usa, Barack Obama, e al segretario di Stato Hillary Clinton.

“Le differenze di opinioni con Washington per quanto riguarda la mia leadership e le divergenze su alcune priorità, mi hanno portato a ritenere che è arrivato il momento di lasciare”, ha detto il diplomatico.

Scott Gration, ex maggiore generale dell’Air Force statunitense era stato nominato ambasciatore nel maggio 2001 e l’amministrazione Obama gli aveva affidato il difficile compito di sostenere Washington nella politica americana contro i terroristi in Somalia. “Per me e la mia famiglia è stato molto bello interagire con i keniani, imparare la loro cultura e la lingua”, ha concluso Gration.