Usa, militari al seguito di Trump accusati di rapporti con donne in Vietnam

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 novembre 2017 11:30 | Ultimo aggiornamento: 22 novembre 2017 11:30
militari-trump-vietnam

Donald Trump insieme al presidente vietnamita Tran Dai Quang e alla first lady (Foto Ansa)

WASHINGTON – Ancora uno scandalo sessuale coinvolge i militari americani. Dopo gli agenti del Secret Service costretti a lasciare il proprio impiego per essere stati trovati con delle escort in Colombia, adesso nel mirino di un’inchiesta sono finiti tre militari in servizio all’Agenzia delle Comunicazioni della Casa Bianca.

I tre sono stati rimossi dal loro incarico con l’accusa di aver avuto “contatti impropri con donne straniere” durante il recente viaggio del presidente americano Donald Trump in Asia. Lo scrive il Washington Post citando funzionari vicini al dossier. I tre sottufficiali dell’esercito sono accusati di non aver rispettato il coprifuoco durante la tappa in Vietnam.

Un portavoce del Dipartimento della Difesa, Mark Wright, ha confermato che il Pentagono sta esaminando il comportamento del personale durante la visita in Vietnam. “Siamo a conoscenza dell’accaduto e si sta indagando”, ha dichiarato.

L’Agenzia per le Comunicazioni della Casa Bianca è un’unità militare specializzata incaricata della sicurezza delle comunicazioni del presidente, vicepresidente, Secret Service e altri funzionari.

La vicenda segue un episodio simile che ha visto coinvolti quattro funzionari dello stesso team della CAsa Bianca che hanno avuto accuse analoghe durante il viaggio a Panama del vice presidente Mike Pence lo scorso agosto.

 

I funzionari della sicurezza americana sono tenuti a riferire tutti i contatti con persone straniere per assicurare che questi non compromettano la sicurezza nazionale, sottolinea il Washington Post.