Usa/ Obama bocciato in economia. Il presidente perde consensi in Ohio: “Non ha mantenuto le promesse”

Pubblicato il 8 Luglio 2009 9:14 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2009 9:14

In tempi di crisi la dialettica di Obama affascina, ma i risultati ancor di più. La politica economica del presidente non convince i cittadini dell’Ohio: secondo un sondaggio della Quinnipiac University il 49 per cento degli elettori non è soddisfatto del lavoro della Casa Bianca in materia di soldi e tributi.

Finora gli americani avevano puntato il dito contro le inefficienze di George W. Bush, ma dopo quasi sette mesi di mandato di Obama, i cittadini iniziano a scaricare sul nuovo presidente le frustrazioni della crisi:«I cambiamenti che ci prospettava non sono ancora arrivati».

La stangata in Ohio arriva in un momento difficile per Obama che, dopo la propaganda dei primi 100 giorni, deve mantenere davanti al paese le promesse fatte. Perdere 13 punti rispetto a maggio è di certo una sconfitta per un presidente che aveva promesso di risollevare le sorti dell’America dopo il collasso finanziario dell’estate 2008, ma la rimonta -dato il motto democratico “yes, we can”- è sempre possibile.