Usa/ Obama chiede altri 106 mld di dollari per bilancio difesa e il Congresso a malincuore lo accontenta

Pubblicato il 17 Giugno 2009 14:23 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2009 16:03

Il Congresso di Washington si accinge ad approvare su richiesta del presidente Barack Obama un disegno di legge per un ennesimo stanziamento di emergenza per la difesa, che però sarà l’ultimo, pari a 106 miliardi di dollari, a quanto riferisce il Washington Post. La camera dei rappresentanti l’ha già approvato, con uno stretto margine di voti, e il senato dovrebbe farlo tra breve.

Il disegno di legge, che alla camera è passato nonostante il voto negativo sia di deputati repubblicani che democratici, prevede lo stanziamento di 80 miliardi per le attività militari e di intelligence in Iraq e in Afghanistan fino al termine dell’anno fiscale che scade il 30 settembre. Include inoltre 10 miliardi per aiuti economici ai due Paesi e 7,7 miliardi per combattere l’epidemia di influenza in Pakistan.

Obama ha insistito molto presso il Congresso per l’approvazione del disegno di legge, definendolo cruciale per por fine alle operazioni in Iraq e al contempo rafforzare la presenza militare in Afghanistan e fornire al Pakistan aiuti militari ed economici nella lotta contro i talebani.

Per placare i congressisti democratici contrari alla guerra in Iraq, Obama – che durante la sua campagna elettorale ha promesso di porvi fine – ha dato ordine alla sua amministrazione di non ricorrere più agli stanziamenti di emergenza, che dall’attentato alle Torri Gemelle l’11 settembre del 2001 sono costati ai contribuenti americani mille miliardi di dollari.