Usa, Obamacare. Il 95% degli americani avrà copertura sanitaria entro il 2019

Pubblicato il 29 giugno 2012 11:01 | Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2012 18:24

Manifestanti davanti a Corte Suprema dopo il verdetto

WASHINGTON, STATI UNITI – ‘E’ una vittoria per tutto il popolo americano” la riforma sanitaria approvata giovedi dalla Corte Suprema, ha dichiarato raggiante il presidente Barack Obama. Essa consentira’ in particolare a circa 32 milioni di americani che attualmente non hanno alcuna forma di assistenza medica di stipulare un’assicurazione privata con un sistema di aiuti pubblici.

Ma, a conti fatti, complessivamente sono molti di più gli americani direttamente interessati dalla cosiddetta ‘Obamacare’: secondo le stime del governo, essa fara’ si’ che il 94-95% della popolazione (cittadini e residenti ‘legali’) avra’ copertura sanitaria entro il 2019.

Ecco di seguito i suoi punti piu’ significativi: riceveranno sussidi federali per l’acquisto di una polizza le famiglie di quattro persone che guadagnano non piu’ di 88.000 dollari all’anno. Le compagnie di assicurazione non potranno negare la polizza ai malati cronici o a chi chiede di assicurarsi avendo precarie condizioni di salute preesistenti. Sara’ vietato togliere la mutua a chi si ammala o far pagare di piu’ sulla base della storia medica o eta’ di una persona.

Giovani: le assicurazioni dovranno includere i figli fino a 26 anni nella polizza di assistenza sanitaria dei genitori. Anziani: verra’ chiuso il cosiddetto ‘buco della ciambella’ nella copertura delle medicine per i beneficiari di Medicare. Entro il 2020 la maggior parte degli assicurati non paghera’ piu’ del 25% del costo dei medicinali. Una volta raggiunta una certa cifra questa percentuale scendera’ al 5%.

Le assicurazioni dovranno coprire almeno il 60% dei costi di servizi e cure sanitarie. Nessuna famiglia dovra’ mai spendere di tasca propria piu’ di 11.900 dollari l’anno. Obbligo di assicurazione: è questo l’aspetto piu’ controverso della riforma, che diventera’ effettivo nel 2016, con una multa pari a 695 dollari o il 2,5 per cento del reddito che verra’ inflitta a chi per quella data non si sara’ dotato di assicurazione sanitaria.

A partire dal 2014 il piano di assistenza per i piu’ poveri (Medicaid) verra’ significativamente ampliato ed includera’ gratuitamente ogni individuo che guadagni meno di 14.404 dollari l’anno e ogni famiglia di quattro persone con un introito annuo entro i 29.326 dollari. Le aziende con 50 o piu’ dipendenti verranno multate se non offriranno copertura sanitaria ai loro impiegati.

Verra’ inoltre creata una ‘borsa’ delle assicurazioni per agevolare le piccole imprese a garantire la mutua ai dipendenti e i lavoratori autonomi potranno  acquistare l’assicurazione piu’ a buon mercato. Sono esclusi dall’accesso alla ‘borsa’ gli immigrati illegali.