Con la spinta del ”vecchio” George Bush, aspira alla Casa Bianca anche Mitt Romney

Pubblicato il 25 novembre 2010 14:10 | Ultimo aggiornamento: 25 novembre 2010 14:10

Mitt Romney

Le prossime elezioni presidenziali americane non si terranno che nel 2012, ma la pattuglia degli aspiranti alla Casa Bianca si infittisce. Ora sembra essersi aggiunto Mitt Romney, 63 anni, uomo d’affari e politico repubblicano che è stato governatore del Massachusetts dal 2003 al 2007.

A dargli una vigorosa spinta verso la candidatura è stato il ”vecchio” George H.W. Bush, l’ex-presidente padre del Bush che ha preceduto Barack Obama alla Casa Bianca. In una intervista al Larry King Show della Cnn, Bush ha detto che Romney sarebbe un candidato forte e un buon leader.

”E’ una persona ragionevole”, ha aggiunto,”un conservatore e penso che sarebbe un ottimo presidente. L’altro figlio di Bush, Jeb, ex-governatore della Florida, anche lui ha fatto sapere di avere ambizioni presidenziali, ma quando il padre ha tessuto gli elogi di Romney ha capito che, almeno per il momento, dove tirarsi indietro. Tra gli aspiranti repubblicani, Romney al momento è il più forte, secondo un sondaggio Quinnipiac.

5 x 1000

Doccia fredda invece per l’ex-governatrice dell’Alaska Sarah Palin, su cui Bush e la moglie Barbara hanno espresso forti perplessità. Ha detto Barbara Bush: ”Una volta ad un ricevimento ero seduta accanto a lei, ed è veramente bella. Ma è molto felice in Alaska e spero che ci rimanga”.