Usa, il primo no alla riforma della sanità da un giudice federale della Virginia: “E’ incostituzionale”

Pubblicato il 13 Dicembre 2010 18:56 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2010 19:36

Il presidente Usa Barack Obama

Un giudice federale della Virginia ha oggi dichiarato incostituzionale uno dei capitoli chiave della riforma sulla Sanità pubblica varata nei mesi scorsi dall’Amministrazione del presidente Usa Barack Obama.

Secondo quanto scrive la stampa americana, il capitolo in questione sarebbe quello relativo all’obbligo per tutti di stipulare un contratto di assicurazione sanitaria a partire del 2014. In caso contrario si dovrebbe pagare una penale.

Il giudice distrettuale Henry Hudson, scelto nel 2002 dall’allora presidente Usa George W. Bush, ha appoggiato la posizione dello stato della Virginia, secondo cui il Congresso non ha né il diritto né il potere di imporre ai cittadini americani di acquistare una assicurazione sanitaria o di pagare una multa se lo rifiuta. Secondo fonti giornalistiche Usa, il caso dovrebbe finire dinnanzi alla Corte Suprema degli Stati Uniti, visto che un ricorso in appello del ministero della Giustizia viene dato per scontato.

[gmap]