Usa: Riforma sanitaria, i cambiamenti si faranno sentire già da quest’anno

Pubblicato il 24 Marzo 2010 9:29 | Ultimo aggiornamento: 24 Marzo 2010 13:25

Obama firma la legge sulla riforma sanitaria

Ora che la riforma sanitaria fortemente voluta dal presidente Barack Obama è legge, gli americani cominceranno a sentire i cambiamenti. Tanto per dirne una, i saloni abbronzanti caricheranno una tassa del 10 per cento sui loro clienti.

Le assicurazioni a decorrere da settembre dovranno fornire assistenza sanitaria ai bambini affetti da malattie pre-esistenti e consentire ai genitori di mantenere inclusi nei loro contratti assistenziali bimbi al di sotto dei 26 mesi.

Gli assistiti da Medicare  (assicurazione sanitaria per chi ha più di 65 anni) riceveranno un rimborso di 250 dollari per le medicine se il senato approverà, e il presidente firmerà, una legge integrativa alla riforma approvata il 21 marzo dalla Camera.

I 940 miliardi di dollari, costo della riforma in 10 anni, sovvenzionano l’assistenza sanitaria per gli americani senza assicurazione tramite finanziamenti derivati da tagli di Medicare agli ospedali, e tasse su assicurazioni, fabbricanti di farmaci, aziende per la produzione di attrezzature mediche e americani con un reddito superiore a 200 mila dollari l’anno.

D’altra parte, gran parte dei cambiamenti della legge – composta da 2.400 pagine – come obbligare la maggioranza della popolazione ad avere un’assicurazione sanitaria e i datori di lavoro a finanziarla, non andranno a regime prima di due anni.

”Gran parte dei cambiamenti contenuti sulla legge per la riforma non avranno effetto prima delle prossime elezioni presidenziali nel 20012”, ha scritto in un rapporto Maury Harris, un economista della banca UBS AG.