Usa. Opinionista conservatore: “Vuoi contraccettivi? Sei una tr…”

Pubblicato il 4 marzo 2012 14:15 | Ultimo aggiornamento: 4 marzo 2012 14:21

NEW YORK – I temi etici, con la contraccezione in testa, sempre piu’ protagonisti della corsa alla Casa Bianca. Mentre si stanno per aprire i caucus repubblicani dello stato di Washington e l’ex governatore del Massachusetts, Mitt Romney, e l’ex senatore della Pennsylvania, Rick Santorum, sono testa a testa in Ohio, l’attesa per il Super-Tuesday e’ caratterizzata dalle polemiche per l’attacco dell’opinionista tv ultraconservatore Rush Limbaugh nei confronti di una studentessa di Georgetown, Sandra Fluke, definita ‘tr…’ e ‘prostituta’ durante la trasmissione radiofonica per essersi schierata, durante un’audizione, a favore di un nuovo programma di welfare per la contraccezione.

Attacchi pesanti che – nelle ultime ore – hanno spinto il presidente americano Barack Obama a scendere in campo e a telefonare personalmente alla ragazza, esprimendole il proprio appoggio e ringraziandola per la sua presa di posizione pubblica sulla contraccezione.

Santorum prende le distanze da Limbaugh, definendo i suoi commenti “assurdi”, ma precisando: ”Un intrattenitore come Limbaugh puo’ permettersi di essere assurdo… Quello che preoccupa e’ invece un presidente che vuole imporre i suoi valori”, riferendosi alla volonta’ di Obama di richiedere che le organizzazioni affiliate alla Chiesa offrano piani sanitari che includano la contraccezione per le donne. La posizione dura di molti repubblicani sull’argomento, con Santorum in testa, sembra poter favorire una ‘fuga’ delle donne dai candidati alle primarie. E la campagna di Obama sta cavalcando le polemiche su una ‘guerra alle donne’.

Sandra Fluke, parlando della telefonata di Obama, ha raccontato che il presidente ”mi ha incoraggiata e mi ha detto che i miei genitori dovrebbero esser orgogliosi di me”. Limbaugh nel corso della sua trasmissione radio aveva detto, rivolgendosi ai genitori della ragazza: ”Vostra figlia si e’ presentata davanti a una commissione del Congresso e ha detto che faceva talmente tanto sesso da non potersi piu’ pagare le pillole anticoncezionali, e che voleva che il presidente Obama gliele fornisse, o il papa… essenzialmente ha detto che deve essere pagata per fare sesso… questo fa di lei una tr… (‘slut’ in inglese, n.d.r.), giusto? Fa di lei una prostituta… Lei vuole che tu e io e i contribuenti la paghino per fare sesso”. In attesa del Super-Tuesday, i candidati repubblicani continuano il loro tour di comizi. La corsa sembra essere ristretta a due, Santorum e Romney, e secondo gli osservatori martedi’ 6 marzo sara’ il giorno della verita’ per l’ex speaker della Camera, Newt Gingrich, che – alla luce dei risultati – potrebbe decidere se abbandonare o meno la corsa. Da un ultimo sondaggio di Quinnipaic University emerge un leggero vantaggio di Santorum in Ohio, dove guida con il 35% delle preferenze contro il 31% di Romney.