Usa: “Siamo in guerra contro Isis” Intanto Putin bombarda

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Dicembre 2015 16:47 | Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre 2015 9:51
Usa: "Siamo in guerra contro Isis, non lo abbiamo contenuto"

Ash Carter, capo del Pentagono (foto Ansa)

WASHINGTON – Gli Stati Uniti sono in guerra contro Isis. Anzi, una (grossa) parte del mondo occidentale è in guerra contro il sedicente Stato Islamico, sotto la guida degli americani…Lo dice il Pentagono, anche se poi finora i più attivi (sul campo) sono stati russi e francesi. Infatti Putin bombarda e spera “di non dover ricorrere alla bomba atomica”.

“La realtà è che siamo in guerra”, ha detto il capo del Pentagono, Ash Carter, in un’audizione davanti alla commissione Difesa del Congresso per aggiornare sulla strategia degli Stati Uniti contro l’Isis. Carter ha detto di aver “personalmente contattato” 40 Paesi per chiedere un maggiore contributo nella lotta allo Stato islamico.

“Gli Usa sono pronti all’invio di elicotteri Apache e consiglieri militari in Iraq” per aiutare le forze locali a riprendere il controllo di Ramadi“Sono d’accordo con il generale Dunford che non abbiamo contenuto l’Isis”. Il segretario alla Difesa sottolinea poi che dispiegare “significative” forze di terra Usa in Siria e in Iraq è una cattiva idea perché “americanizzerebbe” il conflitto.

Per quanto riguarda l’interventismo di Putin sulla questione, Carter ha spiegato: “La Russia deve concentrarsi sulla parte giusta di questa guerra”.

Tutto questo nel giorno in cui Putin si augura che non sia necessario “utilizzare le armi nucleari” nel conflitto in Siria, visto che i missili Kalibr e i razzi da crociera A-101 “possono essere armati sia con testate convenzionali sia con testate speciali, cioè quelle nucleari. Certamente nulla di questo è necessario nella lotta ai terroristi, e spero che non sarà mai necessario”.