Usa, elezioni. Sondaggio, i repubblicani vinceranno solo nel sud

Pubblicato il 13 agosto 2010 9:59 | Ultimo aggiornamento: 13 agosto 2010 9:59

Brutte notizie per il partito repubblicano in vista delle importanti elezioni di medio termine previste il 4 novembre. Secondo un sondaggio realizzato da NBCNews/Wal Street Journal, il partito è diventato in gran parte una forza politica regionale, limitata agli stati del sud del Paese.

Secondo il sondaggio i repubblicani nel sud hanno un ampio vantaggio sui democratici (52%-31%), ma quella è l’unica area del Paese dove sono in testa. Nel nord-est i democratici sono in vantaggio 55%-30%, nel midwest battono i repubblicani 49%a a 38% e nell’ovest li battono 44%-43%.

Il sondaggio rileva che molte delle elezioni in cui i repubblicani possono vincere si svolgono nel sud ”dove i bianchi e i cittadini anziani sono più numerosi”, o in dstretti congressuali dove l’orientamento politico è smile a quello del sud.

Un avvertimento che i repubblicani stavano diventando un partito regionale è stato lanciato all’inizio dell’anno dal presidente del Comitato Nazionale Repubblicano (NRC), Michael Steele, il quale sorprese molti quando disse che per decenni i repubblicani hanno seguito una ”strategia sudista” che ha alineato molti membri delle minornze concentrando i suoi sforzi sui maschi bianchi del sud”

Parlando alla DePaul University, Stele – che è il primo presdente dell’NRC afro-americano – ha esplicitamente detto ad un gruppo di studenti che ”gli afro-americani non hanno alcuna ragione per dare il proprio voto ai repubblicani”.