Aborto, il Vaticano: “La legge spagnola è insensata, come Zapatero”

Pubblicato il 28 luglio 2010 14:01 | Ultimo aggiornamento: 28 luglio 2010 18:21

Ignacio Carrasco De Paula e Rino Fisichella

La nuova legge sull’aborto introdotta in Spagna ”e’ insensata” cosi’ come lo e’ il primo ministro Zapatero: ad affermarlo e’ il neo presidente della Pontificia Accademia della Vita, monsignor Ignacio Carrasco De Paula (spagnolo e membro dell’Opus Dei) in un’intervista alla rivista cattolica ”Il Consulente Re”.

”E’ una legge prima di tutto insensata, assolutamente insensata e corrisponde alla mentalità di Zapatero. Il quale ha un’idea fissa, la questione dei diritti. Tutto ciò che gli è presentato come un diritto, lui lo promuove, ma è incapace di capire che cosa sia un diritto”, accusa il presule, che ha preso il posto di monsignor Rino Fisichella alla guida del Consiglio vaticano.