Politica Mondo

Vaticano, il nuovo commissario dei Legionari di Cristo resterà a capo degli affari economici

Continuerà ad essere anche presidente della Prefettura degli affari economici della Santa Sede monsignor Velasio De Paolis, il religioso scalabriniano nominato ieri da papa Benedetto XVI ”commissario” dei Legionari di Cristo, la congregazione travolta dagli scandali di pedofilia del suo (defunto) fondatore Marcial Maciel Degollado.

”Mons. De Paolis per il momento manterra’ il doppio incarico”, ha precisato il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, illustrando oggi ai giornalisti il bilancio consuntivo del 2009 della Santa Sede, che porta, per l’appunto, la firma del presule incaricato di ”purificare” la Legione. Presto – ha aggiunto Lombardi – saranno resi noti i nomi degli altri membri della commissione che affiancheranno, nel suo delicato compito, mons. De Paolis. De Paolis – ha detto ancora Lombardi – ”incontrera’ personalmente al più presto gli attuali superiori della Congregazione dei Legionari.

Sarà il delegato stesso, nella sua nuova funzione, a comunicare anzitutto ai Legionari e a stabilire modi, tempi e forme di comunicazione degli aspetti principali del mandato ricevuto dal Santo Padre, come pure della prevista costituzione della Commissione per lo studio delle Costituzioni della stessa Congregazione”. ”Lo spirito di questi provvedimenti del Santo Padre – ha concluso p. Lombardi -, come era stato detto nel Comunicato del primo maggio scorso (quando e’ stato annunciato il commissariamento della Legione ndr.)è quello di accompagnamento e di aiuto da parte della Chiesa nel cammino impegnativo di purificazione e rinnovamento che attende la Congregazione”.

To Top