Vatileaks: Bertone vuole dimettersi? Il Papa lo difende: “Hai la mia fiducia”

Pubblicato il 4 Luglio 2012 12:20 | Ultimo aggiornamento: 4 Luglio 2012 12:49
benedetto xvi

Foto Lapresse

CITTA’ DEL VATICANO – Tarcisio Bertone voleva dimettersi dopo lo scandalo dei “corvi in Vaticano”, ma il Papa ha respinto la richiesta. Si parla dello scandalo Vatileaks, che ha portato all’arresto del maggiordomo del Papa, Paolo Gabriele, dopo che alcuni documenti riservati erano trapelati fuori dal Vaticano. Il Segretario di Stato era stato preso di mira come uno dei possibili “responsabili” dell’accaduto in quanto non avrebbe vigilato “a dovere”.

In una lettera ”al Venerato e Caro Fratello il Signor Cardinale Tarcisio Bertone” il Papa gli ha rinnovato la sua ”personale fiducia”, lo ha ringraziato per la sua ”discreta vicinanza e illuminato consiglio che – scrive – ho trovato di particolare aiuto in questi ultimi mesi”.

Il Papa ha ”notato con rammarico le ingiuste critiche levatesi verso” il cardinal Bertone e gli ha scritto per ”rinnovarLe – afferma Benedetto XVI – l’attestazione della mia personale fiducia, che – scrive – già ebbi modo di manifestarLe con la Lettera del 15 gennaio 2010, il cui contenuto rimane per me immutato”.

”Alla vigilia della partenza per il soggiorno estivo a Castel Gandolfo, – scrive papa Ratzinger al suo segretario di Stato – desidero esprimerLe profonda riconoscenza per la Sua discreta vicinanza e per il Suo illuminato consiglio, che ho trovato di particolare aiuto in questi ultimi mesi. Avendo notato con rammarico – prosegue – le ingiuste critiche levatesi verso la Sua persona, intendo rinnovarLe l’attestazione della mia personale fiducia, che già ebbi modo di manifestarLe con la Lettera del 15 gennaio 2010, il cui contenuto rimane per me immutato”.