Venezuela annuncia espulsione di un secondo funzionario Usa: “Cospiratore”

Pubblicato il 5 Marzo 2013 21:16 | Ultimo aggiornamento: 5 Marzo 2013 21:18
Hugo Chavez

Hugo Chavez (foto LaPresse)

CARACAS – Neppure il presidente Hugo Chavez in fin di vita fa allentare la tensione tra Usa e Venezuela: il ministero degli esteri venezuelano ha comunicato l’espulsione di un secondo funzionario dell’ambasciata statunitense a Caracas, dopo quello annunciato martedì 5 marzo dal vicepresidente Nicolas Maduro. Si tratta di Debling Costal ed entrambi sono accusati di ingerenza e cospirazione.

”Monaco e Costal hanno contattato membri delle Forze Armate Bolivariane per destabilizzare il paese”, ha detto il ministro degli Esteri, Elias Jaua. ”Nessun addetto militare ha il permesso di entrare in contatto con i nostri militari. Non permetteremo a nessuno di giocare con il dolore del popolo venezuelano. Devono rispettare le nostre istituzioni”, ha aggiunto, precisando che tali tentativi di ”contatti” hanno avuto luogo a Miranda, lo stato che è  in mano a Henrique Capriles, leader dell’ opposizione antichavista.