Venezuela: poteri speciali a Chavez, primo sì dal Parlamento

Pubblicato il 15 Dicembre 2010 10:13 | Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre 2010 11:41

Hugo Chavez

Il Congresso del Venezuela ha approvato ieri sera in via preliminare una legge che permetterà al presidente Hugo Chavez di governare varando leggi per decreto per 12 mesi, allo scopo dichiarato di far fronte all’emergenza causata dalle alluvioni che hanno colpito il Paese e causato almeno 34 morti e oltre 130 mila senzatetto.

Il disegno di legge, presentato eri mattina dal governo al Parlamento uscente – in carica fino al 5 gennaio – sarà esaminato con urgenza giovedì prossimo per il secondo voto che lo approverà definitivamente. L’opposizione, che nel nuovo Parlamento uscito dalle elezioni dello scorso settembre avrà un peso maggiore, ha già accusato Chavez di comportarsi come un dittatore.

In base a tale legge Chavez potrà per 12 mesi emettere decreti legge in vari campi, dai servizi pubblici e le infrastrutture alle tasse: uno dei provvedimenti che il presidente ha annunciato di voler prendere sarà quello di aumentare l’Iva, attualmente al 12%, allo scopo di creare un fondo speciale per i sinistrati. E’ la quarta volta in 11 anni di presidenza che Chavez userà poteri speciali, che finora gli hanno permesso di varare leggi come la riforma agraria, la nazionalizzazione del petrolio e l’ampliamento del numero dei membri della Corte Suprema.