Wendi Deng, ex moglie di Rupert Murdoch, “una spia della Cina”: la Cia avvisò il genero di Trump

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 gennaio 2018 11:34 | Ultimo aggiornamento: 16 gennaio 2018 11:35
wendi-deng-spia-cina

Wendi Deng, ex moglie di Rupert Murdoch, “una spia della Cina”: la Cia avvisò il genero di Trump

ROMA – Wendi Deng, ex moglie di Rupert Murdoch, “una spia della Cina”: la Cia avvisò il genero di Trump. Wendi Deng, ex moglie del magnate dei media Rupert Murdoch (che ha appena venduto la Fox e Sky, ma non Fox news, a Disney), potrebbe essere un agente della Cina. E’ il sospetto dei funzionari dell’intelligence Usa che all’inizio del 2017 informarono Jared Kushner, genero di Donald Trump, della possibilità che la donna d’affari potesse sfruttare la stretta amicizia con lui e la moglie Ivanka Trump per promuovere gli interessi di Pechino.

Lo riporta il Wall Street Journal, quotidiano di proprietà di Murdoch che divorziò da Wendi nel 2013, dopo le voci su un rapporto tra la donna e l’ex premier britannico Tony Blair. In particolare – riporta il Wsj – Wendi Deng avrebbe fatto pressioni sul genero e la figlia dell’attuale presidente degli Stati Uniti perché il governo cinese potesse realizzare un’area all’interno del giardino botanico di Washington in cui sarebbe sorta una struttura a forma di torre. Struttura – il sospetto degli 007 – che sarebbe potuta servire per attività di spionaggio sia sulla Casa Bianca sia su Capitol Hill, la collina sede del Congresso americano.

Il giardino cinese prevedeva un lago nella zona nord-orientale di Washington, e diversi terrazze fiorite, più la torre, fonte di preoccupazione per l’intelligence Usa. Ancora fino ad ottobre 2016 il progetto era in fase di avvio, tanto che l’allora presidente democratico Barack Obama e l’attuale cinese, Xi Jinping, siglarono l’intesa per realizzarlo in una cerimonia pubblica. Da allora il piano è stato silenziosamente messo da parte proprio per il timore che dalla torre i cinesi potessero installare impianti di intercettazione verso il Congresso o la Casa Bianca, come quelli che, si scoprì grazie all’Nsagate, la Cia aveva installato a Berlino per ‘ascoltare’ la cancelleria. (Repubblica.it)