Wikileaks, l’ira del Vaticano: “Pubblicazioni, atto di estrema gravità”

Pubblicato il 11 Dicembre 2010 11:08 | Ultimo aggiornamento: 11 Dicembre 2010 11:09

”Estrema gravita’ ” Sono queste le parole usate in una nota della Sala Stampa vaticana, a seguito della diffusione di una serie di files di Wikileaks che riguardano la Santa Sede.

Il Vaticano precisa di non volere ”entrare nella valutazione dell’estrema gravità della pubblicazione” dei documenti e ribadisce che i files ”riflettono le opinioni di coloro che li hanno redatti”.

In particolare Wikileaks ha denunciato le resistenze e l’ostilità del Vaticano nei confronti dell’Irlanda per l’inchiesta sui preti pedofili. Altri temi scottanti trattati nei cablogrammi sono la tensione con la chiesa anglicana per il sacerdozio femminile e la presunta ostilità di Ratzinger, quando era ancora Cardinale, per il possibile ingresso della Turchia “islamica” nella Ue.