Wikileaks, Usa sul processo Khodorkovski: “Sistema in cui i nemici politici vengono eliminati”

Pubblicato il 27 Dicembre 2010 9:41 | Ultimo aggiornamento: 27 Dicembre 2010 9:48

Il processo a carico dell’ex magnate russo Mikhail Khodorkovski è “politico” in un sistema in cui “i nemici politici vengono eliminati”. Lo si legge in un dispaccio dell’ambasciata Usa a Mosca del dicembre 2009 pubblicato dai media partner di Wikileaks. “Può apparire paradossale che le procedure legali siano apparentemente seguite meticolosamente in un processo che è chiaramente politico”, si legge nel dispaccio classificato confidenziale dal consigliere politico dell’ambasciata, Susan Elliott.

Il processo “mostra lo sforzo del governo di salvare la faccia, applicando regole di facciata a un sistema cinico”. Il governo “ha applicato un doppio standard sulle attività illegali degli oligarchi negli anni Novanta. Se così non fosse, ogni oligarca sarebbe sotto processo con Khodorkovski e Lebedev”, si legge ancora nel dispaccio intitolato “regole della legge, un rossetto sulle labbra di un maiale”.