Alleanza Nazionale rinasce nel ricordo di Almirante

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Settembre 2015 8:48 | Ultimo aggiornamento: 18 Settembre 2015 11:09
Alla ricerca della destra perduta. Curridori, Il Giornale

Alla ricerca della destra perduta. Curridori, Il Giornale

ROMA – “Maurizio Gasparri, Ignazio La Russa, Francesco Storace, Altero Matteoli e Giorgia Meloni. Sono solo alcuni degli esponenti – scrive Francesco Curridori del Giornale – della destra italiana presenti oggi alla Camera per l’atto conclusivo del Centenario dalla nascita di Giorgio Almirante, fondatore del Movimento Sociale Italiano”.

Personalità politiche che ora militano in partiti diversi ma che si sono ritrovati per commemorare l’ex segretario in un convegno organizzato dalla Fondazione Alleanza nazionale e dalla Fondazione Giorgio Almirante. Ad ascoltare i saluti del Presidente della Repubblica e di Silvio Berlusconi erano presenti anche l’ex pugile Nino Benvenuti e l’attore Lando Buzzanca, oltre ovviamente alla moglie Donna Assunta Almirante.

Per Mattarella, Almirante “negli anni più difficili della storia repubblicana,egli seppe comprendere l’importanza del dialogo politico e del confronto patlamentare, favorendo con il suo carisma, pur di fronte a spinte radicali presenti nella sua area, una progressiva inclusione dell’elettorato ispirato ai valori della destra”. Berlusconi, invece, pur evidenziando una provenienza politico-culturale diversa da quella di Almirante, ha ammesso che “anche a lui si deve il fatto che -purtroppo solo dopo la sua scomparsa – sia stato possibile costruire in Italia un centro-destra unito e vincente”.

E proprio l’eredità politica di Almirante è stata al centro del dibattito tra tre giornalisti che si sono formati proprio dentro il Secolo d’Italia: Enzo Iacopino, presidente dell’Ordine dei giornalisti, Marcello Veneziani e Pietrangelo Buttafuoco (…).