Angelo Bagnasco: “Il gender crea esseri transumani”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Marzo 2015 10:16 | Ultimo aggiornamento: 24 Marzo 2015 10:16
Il cardinale Angelo Bagnasco

Il cardinale Angelo Bagnasco

ROMA –  La teoria del gender, ha detto il cardinale Angelo Bagnasco, presidente dei vescovi italiani, aprendo i lavori del parlamentino della Cei, “pone la scure alla radice stessa dell’umano per edificare un ‘transumano’ in cui l’uomo appare come un nomade privo di meta e a corto di identità”.

Il cardinale – scrive Paolo Rodari di Repubblica – ha prima fatto sue le parole usate in merito da Francesco a Napoli (la dilagante colonizzazione da parte della cosiddetta teoria del gender è uno “sbaglio della mente umana”), poi ha aggiunto che il gender nascondendosi “dietro a valori veri come parità, equità, autonomia, lotta al bullismo e alla violenza, promozione, non discriminazione” edifica, appunto, un transumano. In sostanza, per la guida dei vescovi italiani, con la teoria del gender è in atto “una manipolazione da laboratorio”. E ancora: “Vogliamo questo per i nostri bambini, ragazzi, giovani?”. Di qui l’invito a reagire “senza farsi intimidire da nessuno”.
La posizione della Chiesa rispetto alla teoria del gender è nota. E anche se può sembrare paradossale, non sembra esserci distanza fra le dichiarazioni in merito di Bagnasco e la Chiesa che per volere di Francesco si appresta ad aprire un Giubileo della misericordia. Il Papa, infatti, vuole porte aperte per tutti, ma quando viene interpellato sui temi eticamente sensibili e circa presunti cambiamenti in merito della dottrina risponde: «Sono un figlio della Chiesa». È tuttavia la prima volta che la Chiesa, per voce di Bagnasco, usa il termine transumano in una dichiarazione che subito ha provocato la dura reazione di parte del mondo laico (…).