Assessore Matteo Astolfi su Fb: “Uccidere i rom? No, meglio sparargli a gambe, braccia e p…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 settembre 2014 10:01 | Ultimo aggiornamento: 28 settembre 2014 10:01
Assessore Matteo Astolfi su Fb: "Uccidere i rom? No, meglio sparargli a gambe, braccia e p..."

L’articolo del Messaggero

ANCONA – “Sparare ai rom? No no, troppo semplice la morte. Meglio sparargli a gambe, braccia e p…“. Queste le parole dell’assessore di Falconara (Ancona) Matteo Astolfi, su Facebook. Astolfi (giunta di centrodestra) rispondeva a un interlocutore su Facebook, risposta che ovviamente ha scatenato la bagarre a Falconara.

Pd e Falconara Bene Comune chiedono le dimissioni: “Frasi non pronunciabili da un amministratore, si istiga alla violenza”. Astolfi preferisce non intervenire.

Il Messaggero ricostruisce:

Tutto nasce dopo che l’assessore ai lavori pubblici, residente nella frazione di Castelferretti, aveva pubblicato su Facebook alcune foto che ritraevano simboli comparsi sul muro del suo appartamento. Astolfi si era rivolto ai carabinieri sporgendo denuncia, perché quei segni simboleggiavano a sua detta un codice inciso dai ladri con indicazioni sugli obiettivi da colpire.

La vicenda ha scatenato un dibattito sulla sicurezza, riguardo ai numerosi rom che gravitano su Falconara, alcuni dei quali sospettati per i furti. «Carissimo Matteo, è giunto il momento di comprarsi una bellissima pistola a tamburo e sparare per uccidere» ha scritto un falconarese. Frase al quale Astolfi ha risposto con «No no, troppo semplice la morte… Gambe, braccia e p…e!».

Opposizioni in rivolta. “Non sono tollerabili frasi di questo tipo – dice il capogruppo Pd Antonio Mastrovincenzo -. Chiediamo al sindaco di prendere le distanze dal suo assessore e che sia allontanato dalla giunta”.