Banco Alimentare da Papa Francesco, pace dopo lo scandalo…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Ottobre 2015 9:39 | Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre 2015 9:39
Papa Francesco (foto Ansa)

Papa Francesco (foto Ansa)

ROMA – Comunione e Liberazione manda avanti la sua Onlus, il Banco Alimentare a guadagnare punti con Papa Francesco, che ha ricevuto i vertici lodando lo sforzo di contrastare lo spreco di cibo, “la fame oggi ha assunto le dimensioni di un vero scandalo che minaccia la vita e la dignità di tante persone, uomini, donne, bambini e anziani”. L’occasione è servita anche a fare dimenticare lo scandalo del prete in Mercedes, don Mauro Inzoli, ridotto allo stato laicale dal vescovo di Crema nel dicembre del 2012.

Come ha riferito il Messaggero, “Papa Francesco ha ricevuto, nell’Aula Nervi, la Fondazione Banco alimentare e puntato il dito contro una grande ingiustizia: «Ogni giorno dobbiamo confrontarci con questa ingiustizia: in un mondo ricco di risorse alimentari, – denuncia ancora una volta il Papa – grazie anche agli enormi progressi tecnologici, troppi sono coloro che non hanno il necessario per sopravvivere; e questo non solo nei Paesi poveri,ma sempre più anche nelle società ricche e sviluppate».

Il Papa ricorda il grande lavoro svolto dalla rete di carità: «Da 25 anni voi siete quotidianamente impegnati, come volontari, sul fronte della povertà. In particolare, la vostra preoccupazione è quella di contrastare lo spreco di cibo, recuperarlo e distribuirlo alle famiglie in difficoltà e alle persone indigenti. Vi ringrazio per quello che fate e vi incoraggio a proseguire su questa strada».«La situazione è aggravata dall’aumento dei flussimigratori – osserva ancora Francesco – che portano in Europamigliaia di profughi, fuggiti dai loro Paesi e bisognosi di tutto. Davanti a un problema così smisurato, risuonano le parole di Gesù: ho avuto fame emi avete dato da mangiare».