Belen Rodriguez e la vita privata in rete. Libero: “Non è troppo?”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Dicembre 2013 12:39 | Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre 2013 12:39
Belen Rodriguez e la vita privata in rete. Libero: "Non è troppo?"

Belen Rodriguez e la vita privata in rete. Libero: “Non è troppo?”

ROMA – Fotografata mentre fa shopping, mentre passeggia col bebè, mentre sceglie casa o con Stefano De Martino, Belen, la vita di Belen Rodriguez ogni giorno viene condivisa su Facebook, su Twitter, in televisione. E’ solo un’operazione mediatica, ma funziona? Libero chiede: “Non è troppo?”

L’articolo di Alessandro Dell’Orto:

Dopo essercela sorbita all’aperitivo a poche ore dal parto, mamma raccontafiabe prima della nanna, giocherellona con in bocca il ciuccio (niente battute) del bebè e abile artista dell’albero di Natale fai-da-te, ora ci tocca sciropparcela pure sul cucuzzolo di un grattacielo in costruzione che diventerà la sua dimora dei sogni e il pensiero – inevitabile – è uno solo: chissene – frega. Senza offesa, ovviamente. Nel senso che le puntate e puntatine di “Casa Belen” ini – ziano a stufare e la nostalgia del trash (leggasi culo perfetto) in primo piano all’Isola dei Famosi edizione 2008 (a proposito, quel meraviglioso lato B arrivò secondo alle spalle di Vladimir Luxuria: che tristezza…) sale prepotentemente. Bei tempi.

Già, perché l’argentina Belen Rodriguez in De Martino, 29 anni, ormai è presente – per scelta o per scherzo dei social network – nella nostra vita più di quanto lo siano le conigliette del calendario Playboy nella vita del più stakanovista tra i camionisti. Sì, Belen ci tocca (in senso lato) e ce la cucchiamo ovunque, basta trascinare, touchscreenare o aprire una qualsiasi applicazione o sito e lei, sempre bellissima e perfetta anche nel momento più sciatto della vita casalinga (quanto rosicano le donne…) puff, appare sorridente e gnocca, ora con il marito Stefano, ora con il figlio Santiago, ora con Babbo Natale. E ci propina la sua vita tra un clic un post e un tweet. Aiuto. L’ultima serie di scatti pubblicati su Facebook – 14mila pollici alti e 350 commenti: e hanno fatto subito il giro del web, ovvio, perché siamo tutti voyeuristi dentro – raccontano della showgirl argentina e del consorte ballerino mano nella mano, in zona Garibaldi a Milano, che guardano all’in – sù alla ricerca chissà di cosa. Poi il mistero viene svelato nella fotografia successiva. I due, attrezzati di caschetto antinfortunistica, si mettono in posa e salutano e poi riappaiono al trentesimo piano di un grattacielo ancora in co- struzione, dove probabilmente hanno scelto di acquistare la casa del futuro. Sbattere la vita privata in pubblico è un giochino che più o meno piace a tutti, vero. Ma è buffo quando, a farlo, è un personaggio pubblico che ha poca vita privata. Come Belen, appunto. Che non perde occasione per aggiornare i fan – con video e foto – su dettagli che, tutto sommato, chis – senefrega o, come va di moda dire oggi, anche no. “Casa Belen” ha iniziato a raccontarci la vita matrimoniale con le fotografie di un aperitivo in centro a Milano ai tempi del pancione. Ed era tutto sommato sopportabile, ci stava. Poi, però, dopo la nascita di Santiago (9 aprile 2013), il ritmo delle notizie è diventato via via più fitto e ora addirittura insopportabile. Da far concorrenza all’Ansa. Nelle ultime settimane Belen l’abbiamo trovata ovunque. Fotografata in centro con una sciarpa in testa al posto del cappello e il ciuccio del bebè in bocca per la gioia dei paparazzi, poi immortalata in casa dal marito, in pigiama, mentre spruzza neve artificiale sull’albero di Natale. E ancora, in un video postato su Instagram, mentre si esibiva in una buonanotte davvero speciale: Stefano cantava una canzone di Gigi D’Alessio, il biberon si trasformava in un microfono e lei, Belen, faceva ballare il piccolo Santiago. Riprese amatoriali, ma anche uno spot ufficiale. Perché la Rodriguez è diventata la prima testimonial per l’Italia di WeChat, l’applica – zione mobile di social communication: ovviamente ha coinvolto il marito Stefano e un bambino che però – lo si è scoperto soltanto poi – non è il figlio, ma un piccolo attore. Ora, ultima novità, lo scatto al trentesimo piano del grattacielo in costruzione.

E l’irrefrenabile voglia (la nostra) di chiedere un time-out. Una pausa, uno stop di “Casa Belen” almeno per qualche giorno. Non succederà. Perché forse, a pensarci bene, qui siamo di fronte a qualcosa in più di un gioco, di un hobby, di una moda. L’impressione, spesso, è che ci sia una precisa strategia di comunicazione, la volontà di essere presente anche quando non ci sei. Di regalare la propria immagine ora per poi rivenderla quando nessuno se l’aspetta. Se fosse così, tutto sommato, non ci sarebbe da stupirsi. La showgirl ha avuto un grande maestro da cui imparare, il migliore quando si parla di gestione di personaggi pubblici e furbizia, mestiere e fiuto: Fabrizio Corona, con cui Belen è stata fidanzata dal gennaio 2009 all’aprile 2012. E – bei tempi – era il periodo del trash e del culo da favola. Non delle noiose foto ricordo formato famiglia del Mulino Bianco.