Beppe Grillo: “Genny ‘a Carogna? Pertini lo avrebbe preso a calci”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Maggio 2014 10:25 | Ultimo aggiornamento: 6 Maggio 2014 10:26
Beppe Grillo: "Genny 'a Carogna? Pertini lo avrebbe preso a calci"

Beppe Grillo: “Genny ‘a Carogna? Pertini lo avrebbe preso a calci” (foto da LaPresse)

ROMA – “Dov’è lo Stato, quanti altri stadi dovranno esplodere?”. Beppe Grillo urla fortissimo. In piazza dei Centomila, sul lungomare di Cagliari, c’è folla. Sono in migliaia per il primo dei comizi elettorali del leader di M5S. E lui picchia duro, sul Renzi che dalle tribune dell’Olimpico ha assistito allo sfacelo di Fiorentina-Napoli.

Scrive Luca De Carolis sul Fatto Quotidiano:

“Sabato ho visto la morte della Repubblica in tv, sugli spalti c’era Genny ‘a carogna e Renzi era in tribuna. L’ebetino è Genny ‘a menzogna. Immaginate se allo stadio ci fosse stato Sandro Pertini: gli avrebbe lanciato contro la sua pipa, l’avrebbe cacciato a calci nel culo”.

Affonda il colpo, il Grillo che già domenica, il giorno dopo la partita che è valsa feriti gravi e l’ennesima figuraccia per l’Italia del pallone (e non), aveva parlato di Repubblica defunta, “con l’inno nazionale in sottofondo”. Cerca la gola di Renzi, l’avversario, nel primo dei comizi per le Europee: non casualmente a Cagliari.