Canone Rai aumenterà: più guardi tv e più sei “ricco” e più paghi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 settembre 2014 11:23 | Ultimo aggiornamento: 18 settembre 2014 11:24
Canone Rai aumenterà: più guardi tv e più sei "ricco" e più paghi

Canone Rai aumenterà: più guardi tv e più sei “ricco” e più paghi

ROMA – Canone Rai in aumento ma, come l’Irpef, sarà progressivo. Lo rivela Andrea Biondi sul Sole 24 Ore, che a sua volta estrae la novità da un intervento a un convegno del sottosegretario allo Sviluppo con delega alle Comunicazioni, Antonello Giacomelli. Alle viste ci sarebbe un decreto legge, in cui confluirebbero anche norme salva tv locali che stanno a cuore a tanti parlamentari, come lo zucchero sul confetto purgativo.

Scrive Andrea Biondi:

“È previsto un passaggio a Palazzo Chigi per il placet a un Dl che spianerebbe la strada alla riforma del canone Rai la cui quantificazione verrebbe legata ai consumi e alla capacità di spesa dei nuclei familiari”.

Insomma, più guardi la tv più paghi, anche se la Rai non la guardi mai ma anche più guadagni più paghi anche se la tv non la guardi proprio.

“La questione del canone Rai negli ultimi mesi ha addirittura avuto un’appendice “legale” visto che il Cda a febbraio ha stabilito di ricorrere al Tar del Lazio contro la decisione del Mise di bloccare il canone per il 2014 a 113,5 euro. Il sottosegretario Giacomelli ha parlato del bisogno «di intervenire e lo faremo con una proposta innovativa che recupera la vocazione di servizio pubblico e che introduce equità nella contribuzione e dà certezze, eliminando l’evasione» che sottrae alla Rai sui 600 milioni annui”.

Parole & parole sotto le quali si nasconde un’altra stangata.