Catanzaro, Giuseppe Soluri rinviato a giudizio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Aprile 2015 9:59 | Ultimo aggiornamento: 24 Aprile 2015 9:59
Il logo del Catanzaro calcio

Il logo del Catanzaro calcio

ROMA –  Il gip del Tribunale di Catanzaro, Pietro Scuteri – come riporta e scrive il Corriere della Calabria – ha rinviato a giudizio, con l’accusa di bancarotta fraudolenta, Giuseppe Soluri.

L’articolo del Corriere della Calabria: La vicenda, nota come “Contrattopoli 2”, risale a quando il presidente dell’Ordine dei Giornalisti ricopriva la carica di procuratore speciale dell’ F.C. Catanzaro Calcio. La posizione di Soluri era stata stralciata dal faldone principale lo scorso 23 marzo, quando gli altri sei imputati erano stati rinviati a giudizio, in attesa di ascoltare in udienza un testimone, Nazario Sauro, storico segretario generale del Catanzaro. Assieme a Soluri, come detto, altri sei imputati: si tratta di Antonio Aiello, ex amministratore unico della società sportiva; di Ze Maria e Filippo Di Pierro, ex tecnico ed ex vice-allenatore dei giallorossi; di Malù Mpasinkatu, ex ds della società, nonché dei calciatori Ngadira e Martinez. Per tutti, l’accusa è la medesima per cui anche Soluri è stato rinviato a giudizio. I fatti, secondo l’accusa, risalgono alla stagione sportiva 2010-11, quando il Catanzaro Calcio, nato dalle ceneri della gloriosa Uesse Catanzaro, non navigava in acque finanziarie tranquille. Nonostante i grossi problemi economici e il monito giunto dal collegio dei revisori dei conti societari, gli amministratori avrebbero comunque sottoscritto contratti sportivi per ulteriori 76mila euro circa che sarebbero andati a gravare sulle già esangui casse societarie. Il pm Domenico Guarascio, nello scorso mese di febbraio, aveva già ascoltato Soluri, decidendo comunque di chiederne il rinvio a giudizio, oggi accordato dal gup. La prima udienza del processo “Contrattopoli 2”, si terrà il prossimo 7 luglio.