Chiara Pellegrini su Libero: “Beppe Grillo non ferma gli insulti al Colle”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Ottobre 2013 14:05 | Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre 2013 14:12
Chiara Pellegrini su Libero: "Beppe Grillo non ferma gli insulti al Colle"

Chiara Pellegrini su Libero: “Beppe Grillo non ferma gli insulti al Colle”

ROMA – Tutti gli insulti del Movimento 5 stelle e di Beppe Grillo al presidente Giorgio Napolitano. Sul blog, nei forum,nei post, nelle dichiarazioni un compendio d’insulti a Napolitano, “alla faccia del vilipendio” scrive Chiara Pellegrini per Libero.

Il leader del Movimento a 5 stelle, Beppe Grillo, ha risposto al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che martedì aveva chiesto al governo di valutare rimedi straordinari, come «amnistia e indulto», per svuotare le carceri.

Lo ha fatto aprendo un forum nel suo blog dove ha accusato il presidente di versare «lacrime napulitane» «sospette», ma «ccà nisciuno è fesso», avverte Grillo. Poi ha invitato gli attivisti ad esprimere il proprio «pensiero in maniera corretta», aggiungendo: «Evitate il vilipendio al Capo dello Stato».

Manco a dirlo i grillini, come bambini invitati a non mangiare la cioccolata, si sono scatenati. Dal massone al rimbambito, dall’invito a fare il nonno e godersi la pensione, alle accuse di impeachment nel caso Berlusconi, ci sono offese di ogni ordine e grado. La raccomandazione di Grillo ai lettori, guarda caso, è servita a ben poco. Anzi ha scaldato gli animi. E così ad equilibrati, seppur sentiti, interventi intorno al presidente della Repubblica sono seguiti veri e propri insulti. Il signor Claudio D. da Bolzano, per esempio, lo chiama «presidente di quella parte di italiani mentecatti di cui Lei è complice P de Pd-l». Giorgio Riva, più sobriamente, lo accusa di essere «il massimo responsabile della vergognosa situazione politica attuale». Ci sono poi grillini che ricordano al presidente l’importanza delle funzioni corporali e soprattutto il luogo di destinazione. «Questa volta», scrive Stefan Danov di Stezzano (BG), «l’ha fatta fuori dal vasetto ». Altri gli danno del «cancro», come il suo segno zodiacale (Napolitano è nato il 29 giugno ndr) e c’è persino chi lo invita a passare «a miglior vita al più presto», scrive funestamente Giuseppe Amato.

Il “migliore”, anche dal punto vista grammaticale, è Salvatore A., da Ravenna. Degno di Totò e Peppino comincia così il proprio intervento: «Sig Presidente. Le significo la grande sofferenza, con cui mi accingoa scriverlequestamia».E arriva al punto: «Quello che oggi vedo rivolto nei suoi confronti, non è solo una manifestazione di chiaro dissenzo ,ma una chiara visione, se pur in fase embrionale della realta politica dell’Italia». Infine l’esorta – zione: «Presidente, nei lustri del campidoglio lei ha perso il senso della realtà. SI DIMETTA (…) Non vada al bar sig Presidente , ma si dimetta, e faccia quello che la sua età le permette, si occupi dei nipoti, e lasci in pace gli Italiani con le sue scelte, a dir poco FUNESTI (…) Doverosamente ossequi».

Il resto del forum è un proseguire di “carinerie”da «uomoche ha passato la sua vita a mangiare in ristoranti altolocati » a «presidentucolo della nazionale di calcio». Intanto questa mattina una delegazione del M5S capitanata dai due capigruppo di Camera e Senato, Alessio Villarosa e Paola Taverna, oltre ai due capigruppo, due membri delle Commissioni Giustizia diCamerae Senato, Francesca Businarolo e Maurizio Buccarella., si recherà al Quirinale per consegnare il piano carceri targato M5S, messo a punto dai grillini sulla base dei dati ufficiali del Dap e già consegnato al ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri, nell’agosto scorso. «È questa la nostra risposta», spiegano i 5 Stelle, «alla durissima critica mossa dal Presidente contro di noi. Dopo l’accusa che il M5S “se ne frega del Paese”, noi rispondiamo con i fatti»