Claudia Coloprisco, l’avvocatessa trovata morta: assolto l’ex compagno

di Redazione blitz
Pubblicato il 28 Maggio 2015 11:43 | Ultimo aggiornamento: 28 Maggio 2015 11:43
Claudia Coloprosco, l’avvocatessa trovata morta: assolto l’ex compagno

Claudia Coloprosco, l’avvocatessa trovata morta: assolto l’ex compagno

ROMA – Per la morte dell’avvocatessa Claudia Coloprisco, 42 anni, al terzo mese di gravidanza, esce definitivamente di scena l’ex compagno, Pedro Pascual Ventura, il dominicano di 47 anni, ex doorman in un hotel di via Pinciana, che una mattina del giugno 2010, aveva raccontato di averla trovata riversa sul pavimento di casa, in fin di vita.

Come scrive Adelaide Pierucci sul Messaggero di Roma,

l’uomo, accusato di omicidio volontario, è stato assolto con formula piena. E’ stata lo stesso pm Rita Ceraso, che per tre anni si è battuta nella ricostruzione del caso, a sollecitare l’assoluzione. Nella requisitoria, infatti, il magistrato ha concluso che non c’era certezza sulla causa della morte vista la discordanza tra periti (…)

 

«La causa é da inquadrare in una insufficienza respiratoria acuta per meccanismo asfittico» erano state le conclusioni dei due esperti. I primi dubbi sulla vera causa della morte dell’avvocatessa erano stati avanzati dai medici legali che avevano eseguito l’autopsia, ma anche dagli accertamenti della sezione omicidi della Squadra Mobile, oltre che dai parenti e dalla sua migliore amica e collega di studio, Cinzia Folli: «Ventura mi aveva avvertito per ultima della tragedia: mi ha detto anche che quella notte avevano litigato e subito rifatto pace. Una stranezza per Claudia». Il dominicano, assistito dall’avvocato Michele Gentiloni Silverj, nel frattempo è rimpatriato.