Cristicchi, secondo Cnj Onlus deve essere cacciato dall’Anpi perché “anti-partigiano”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 gennaio 2014 13:09 | Ultimo aggiornamento: 8 gennaio 2014 13:14

Anpi espelle Simone Cristicchi: "Magazzino 18 anti partigiani"ROMA – Lo spettacolo teatrale di Simone Cristic­chi, “Magazzino 18”, avrebbe il difetto di “alimentare una pro­paganda antipartigia­na” e per questo, secondo il Cnj Onlus (Coordina­mento nazionale per la Jugoslavia), deve essere espulso dal­l’Anpi, di cui è mem­bro onorario.

Il Cnj, scrive Il Tempo , avrebbe raccolto di­verse adesioni di par­tigiani e loro eredi per cacciare Cristicchi. Il cantautore però continua il tour con il suo musical civile. Anche se alla prima di Trie­ste c’era persino la Digos per paura di disordi­ni. “La tragedia degli esuli giuliano-dalmati fa ancora paura – spiega Cristicchi al quoti­diano romano – . Il mio j’accuse è rivolto a quelli che hanno voluto rimuovere questa storia. La Dc e il Pci,per esempio”.

E i partigia­ni che vogliono zittirlo? “Ho fatto il mio dove­re di artista. Gli attacchi di sedicenti “antifa­scisti” e “difensori della democrazia”non mi colpiscono”.