Fast e Furious 7: Paul Walker fatto recitare “da morto”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Marzo 2015 11:34 | Ultimo aggiornamento: 30 Marzo 2015 11:34
Paul Walker, illusione digitale in Fast Furious 7

Paul Walker in Fast Furious 7

ROMA – In Fast and Furious 7, l’ennesimo episodio della saga dei duri delle corse da brivido, che durante la sua realizzazione, nel novembre 2013, ha perso Paul Walker, uno dei suoi protagonisti della serie di grande successo, morto in un incidente stradale, gli effetti speciali del creatore del “Signore degli anelli” hanno permesso di girare tutte le scene con l’attore defunto.

“La Universal è dovuta ricorrere a controfigure, pezzi di archivio e a far salire sul set i due fratelli di Walker, Cody e Caleb”, spiega Hollywood Reporter. “Il regista James Wan – rivela il sito specializzato – è stato costretto a ricorrere all’aiuto di Peter Jackson, regista della saga del Signore degli anelli, e della sua Weta Digital. Alla Weta è stato chiesto di portare a compimento l’opera più difficile, rianimare Paul Walker”.

Come scrive Francesco Semprini sulla Stampa,

chi ha visto la pellicola, che in quasi tutto il mondo esce all’inizio d’aprile (in Italia il 2), Walker sembra recitare dall’inizio alla fine del film. Un precedente di portata rivoluzionaria «perché consente di far rivivere un attore utilizzando esclusivamente materiale digitale». Un risultato che proietta Hollywood verso una dimensione nuova, già sperimentata solo da alcune pubblicità, come lo spot del whisky Johnny Walker in cui appare un Bruce Lee mai visto prima.

Sulle tecniche utilizzate in Furious 7 vige il massimo riserbo, «si tratta di segreti industriali», dicono i diretti interessati. Ma sul risultato non ci sono dubbi, tanto che Vin Diesel, protagonista storico di Fast and Furious, sostiene che «il film merita l’Oscar» (…)