Filippo Facci vs Napoli, battuta sulla scuola ma…è gaffe

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Novembre 2015 19:21 | Ultimo aggiornamento: 6 Novembre 2015 19:27
Filippo Facci contro Napoli, la battuta sulla scuola...

Filippo Facci contro Napoli, la battuta sulla scuola… (foto da Twitter)

MILANO – Filippo Facci contro Napoli: come se non bastasse l’editoriale di qualche giorno fa su Libero, il giornalista ha ribadito la propria posizione anche su Twitter: “I migliaia di messaggi che ricevo (da napoletani) lo dimostrano una volta per sempre: la scuola dell’obbligo ha fallito”. Il problema è che Facci è incappato in un errore grammaticale (“I migliaia” anziché “le migliaia”) che ha scatenato i commenti sul social network.

Facci è intervenuto sulla questione-Napoli prendendo le difese di Massimo Giletti, che aveva detto a L’Arena che Napoli è piena di monnezza.

Questo l’articolo pubblicato su Libero, per il quale il Comune di Napoli ha querelato il giornalista per diffamazione:

Può anche darsi che a Massimo Giletti piaccia vincere facile: ma è impressionante la bruttezza argomentativa mostrata dal consigliere comunale Antonio Crocetta, contro il quale il conduttore si è giustamente scagliato nel corso della puntata domenicale de “L’Arena” su Raiuno. Ed è ancora più impressionante l’impudenza con cui un magistrato di note simpatie progressiste, Nicola Quatrano, è intervenuto su Repubblica per difendere l’indifendibile, cioè Crocetta, secondo il quale Massimo Giletti “riduce sempre Napoli a problemi minimalisti” (voleva dire minimali, il minimalismo è una tendenza artistica e culturale) a dispetto dei problemi reali, che sarebbero “gli investimenti che non si fanno al Sud”.

Cioè: che nel 2015 un consigliere napoletano abbia ancora il fegato di chiedere soldi senza andare a nascondersi sottoterra (sotto la spazzatura, vorremmo dire) mostra come la classe dirigente napoletana viva in una bolla completamente separata dalla percezione del reale. E vale anche per quei poveretti che sono tutti indignati perché Giletti ha detto che a Napoli c’è “spazzatura in tutti i vicoli” e che “è una città indecorosa”. Secondo il magistrato Nicola Quatrano, questi sarebbero “i soliti luoghi comuni”. Volevate il minimalismo? Eccolo: Napoli fa schifo, in tutta Europa non esiste una città del genere, lo pensiamo anche noi, e quello della spazzatura è un problema storico-culturale che nel tardo 2015 salta ancora agli occhi. E al naso.