Finanziamenti per imprese di immigrati: bando del governo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Novembre 2015 10:03 | Ultimo aggiornamento: 20 Novembre 2015 10:03
Finanziamenti per imprese di immigrati: bando del governo

Finanziamenti per imprese di immigrati: bando del governo

ROMA – Il Ministero del Lavoro ha emanato un bando in cui mette a disposizione più di un milione di euro per nuove imprese dei giovani. Ma li riserva solo ai cittadini stranieri.

Come spiega Giuseppe De Lorenzo su Il Giornale,

la disoccupazione giovanile in Italia è ormai al 40,5%. I ragazzi laureati italiani, i diplomati del Sud e del Nord fanno difficoltà ad essere assunti. E il Ministero del Lavoro cosa fa? Scrive a bilancio fondi per finanziare nuove iniziative imprenditoriali. Ma solo per stranieri.

Non è uno scherzo. Con la scusa dell’integrazione, il governo pone i giovani stranieri davanti ai disoccupati italiani. “Il progetto – si legge nel sito – mira a finanziare almeno 160 giovani, assegnando un contributo a fondo perduto di massimo 10.000,00 Euro a persona per incentivare l’occupazione attraverso azioni mirate a sostegno dell’autoimprenditorialità e dell’autoimpiego”. Diecimila euro, ma con una condizione: i candidati devono essere “cittadini di paesi non appartenenti all’Unione Europea, titolari di un regolare permesso di soggiorno che consente l’esercizio di attività di lavoro autonomo; oppure giovani con origini da Paesi non appartenenti all’Unione Europea che abbiano acquisito la cittadinanza italiana successivamente alla nascita”.

In questo modo il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali esclude i giovani italiani dalla possibilità di far fruttare le loro capacità. Li mette all’angolo, insomma, e riserva quel milione e 600mila euro solo per chi non è nato in Italia.