Gomorra 2, nessuno vuole ospitare le riprese della fiction

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Settembre 2015 11:43 | Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2015 11:43
Gomorra 2, sindaci negano riprese della fiction: "Offensiva"

Gomorra

NAPOLI – Gomorra 2 sbarca a Mugnano, comune alle porte di Napoli. Sopralluoghi e location già definiti ma segretissimi per evitare curiosi ma soprattutto non attirarsi addosso polemiche. La nuova parola d’ordine della produzione è lavorare nel massimo riserbo.

Ma l’autorizzazione alla riprese non è più così scontata. Come spiega Il Fatto Quotidiano, in un articolo a firma di Arnaldo Capezzuto,

il clima è cambiato dopo il secco rifiuto dei sindaci di Giugliano, Acerra e Afragola di prestare i loro territori per le riprese.

I primi cittadini preoccupati e spaventati nel vedersi ambientaresequenze della fiction tutta sangue e sparatorie nei quartieri, rioni, piazze, strade e vicoli hanno preferito esercitare il proprio veto. E trovano appoggio anche nelle parole del questore di Napoli, Guido Marino. “Certi programmi tv sono offensivi e per nienterappresentativi della realtà che vogliono rappresentare: arrivare alla conclusione che lo Stato è assente, è banale. E lo trovooffensivo, fuorviante e approssimativo come diagnosi e come prognosi”ha detto il questore partenopeo a Radio24. Sono tanti, infatti, i sindaci della cinta vesuviana che, in nome della lotta ai clan e al crimine organizzato, hanno censurato la fiction. Ma accade che nonostante il benestare – per esempio a Portici – c’è chi si organizza e inscena proteste contro attori e troupe. E’ accaduto – giovedì scorso – nei pressi del cimitero del piccolo comune dell’hinterland partenopeo scelto come location principale per alcune scene. Un sit-in con tanto di striscione su cui c’era scritto“Via Gomorra da Portici, il magistratro-sindaco benedice la camorra spettacolo”. Il riferimento è Nicola Marrone, ex poliziotto e magistrato prestato alla politica che senza batter ciglio ha acconsentito il set.

Dopo la pausa di domenica, la produzione di Gomorra 2, oggi si è spostata a Varcaturo. Filtra dallo staff che le riprese termineranno comunque nel quartiere Scampia, periferia nord di Napoli ed epicentro della narrazione nata da un’idea dello scrittore Roberto Saviano e che porta il titolo del suo bestseller. Il debutto sul piccolo schermo di Gomorra 2 è previsto ad aprile, quando gli abbonati Sky potranno guardare la seconda stagione. Un evento atteso non sono in Italia ma in oltre 70 paesi che hanno già acquistato i diritti della fiction di successo planetario. Il dibattito comunque infuria c’è un ampio schieramento di intellettuali ma anche di addetti ai lavori che senza mezzi termini accusa la serie Gomorra di veicolare in tv modelli sbagliati e provocare una fascinazione criminale (…)