“I rave party? Con 50 euro sei a posto. Gli acidi costano solo 10 euro”: il racconto choc

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 agosto 2015 10:52 | Ultimo aggiornamento: 4 agosto 2015 10:52
(foto Ansa)

(foto Ansa)

ROMA – “I rave party? Con 50 euro sei a posto. Gli acidi costano solo 10 euro”: inizia così il racconto di Elisa (nome di fantasia), una ragazza ventottenne che al Messaggero ha raccontato la sua storia. Il Messaggero ha deciso di intervistarla dopo la morte di un sedicenne alla discoteca Cocoricò di Riccione. Discoteca poi chiusa dal prefetto. Elisa ha cominciato a consumare sostanze stupefacenti a 17 anni ed ha trascorso parte della sua vita in Sert e comunità.

Elisa vomitava tutte le mattine, era arrivata a pesare 40 chili. Oggi non frequenta discoteche, ma soprattutto rave, le feste illegali dove l’unico obiettivo è lo sballo. «Nei rave vedo tredicenni, quattordicenni che arrivano e subito cercano la droga. Vogliono fare i grandi ma non si accorgono che il corpo non regge. Nelle discoteche trovi musica e sostanze commerciali. Nei rave invece la cocaina o l’ecstasy non c’è, trovi direttamente i principi attivi in forma di cristalli. Se ti beccano con l’eroina ti mandano via, non vogliono problemi, morti o gente che va in overdose». Ogni fine settimana, racconta, si organizzano rave attraverso un semplice passaparola: sono in vari parti d’Italia, da Senigallia a Torino, oppure in Toscana, ma anche a Roma. «Una volta a Cusago, nel Milanese, c’era una festa che durava tre giorni, girava tanta ketamina, di cui non parla nessuno, ma è un anestetico per cavalli». La versione indiana della ketamina è ricercatissima perché più potente, normalmente viene usata per gli elefanti.

«La gente che va ai rave si divide in due tipi: persone che ci vanno da una vita, quarantenni e trentenni che vivono nei camper, spacciano e poi c’è una mandria di ragazzini. Sono stata in Francia, in Olanda, in Spagna. A Londra ho provato il GHB (la droga dello stupro, un liquido che serve per pulire la carrozzeria delle auto ndr), è più potente dell’MDMA, due gocce bastano per mandarti fuori completamente». È facile comprare nei rave, si trova di tutto sul posto. In una sera con 50 euro sei a posto: «Gli acidi costano 10 euro l’uno, se è dolciastro non va bene perché vuol dire che è leggero. Un grammo di ketamina sono 20 euro, è come polvere raffinata, ha un retrogusto di medicinale. Un cristallo di MDMA se è buono deve brillare, è amarissimo, se lo assaggi ti anestetizza subito la bocca e costa 30 euro. Il rischio è che trovi le pasticche pacco che non fanno niente e così i ragazzini se ne prendono tante per trovare quella efficace».