Rassegna Stampa

La rassegna stampa locale del 23 gennaio 2014

gazzROMA – Due frane per le piogge chiusa la via per Zumelle. Corriere delle Alpi: “Mel. Ordinanza del sindaco dopo il crollo di una parte della carreggiata Danni al collegamento tra Carve e Valmaor: viabilità a senso unico alternato.”

Tangenti rifiuti: sei arresti e 38 indagati. Gazzetta di Mantova: “Un funzionario del ministero dell’Ambiente, Luigi Pelaggi, e altri cinque tra consulenti e imprenditori sono stati arrestati dai carabinieri del Noe tra Milano e Roma, nell’ambito di un’inchiesta sulla mancata bonifica dell’area ex Sisas di Pioltello-Rodano, nel Milanese. Le accuse vanno dalla truffa aggravata alla corruzione.”

Comune L’Aquila, al via il Cialente-bis. L’ex pm di Pescara Trifuoggi vicesindaco “Questa non è una città di banditi”. Il Centro: “Il primo cittadino alle 12 annuncia il ritiro delle dimissioni e un rimpasto in giunta dove entra l’ex procuratore capo di Pescara ai tempi dell’inchiesta Sanitopoli. Delibera per la rotazione dei dirigenti.”

Pescatore di 55 anni trovato morto in mare. Il Tirreno: “Enzo Romano si trovava sulla sua barca ormeggiata al porticciolo di Capraia. Inutili i tentativi di soccorso da parte del personale medico.”

La Ue affonda la “flotta sarda”, Cappellacci annuncia due ricorsi: «Resta obiettivo strategico». La Nuova Sardegna: “Il presidente della Regione si rivolgerà al Tribunale europeo e alla Corte di giustizia per fermare il provvedimento che impone a Saremar la restituzione di 10,8 milioni di euro di fondi regionali. Dure critiche dal segretario del Pd, dalla Cgil alla giunta regionale e dall’eurodeputato Uggias (Idv). Pittalis (FI): “Si vergogni chi rema contro”.”

Electrolux, la Serracchiani chiede le dimissioni di Zanonato. Lui la attacca su Twitter: “Fai polemiche dannose”. Messaggero Veneto: “La governatrice del Friuli Venezia Giulia: “Nella gestione della crisi Electrolux il ministro ha dimostrato di non avere l’equilibrio necessario per ricoprire il suo delicato incarico”. A stretto giro di tweet la risposta: “Debora non ha capito ciç che ho detto”. Ma Zaia appoggia la governatrice Fvg: “Il ministro ha fallito, si deve dimettere.” Savino (Fi): “Scambia la regione per Ballarò). Un gruppo di parlamentari Pd: “Un attacco strumentale”.”

To Top