Lega Nord morosa, bolletta Enel di Pontida intestata a militante

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Giugno 2015 10:20 | Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2015 10:20
Lega Nord morosa, bolletta Enel di Pontida intestata a militante

Gianluca Buonanno a Pontida 2014

BERGAMO – Pontida al buio, comizi a microfoni spenti: Pontida, tradizionale raduno della Lega Nord, quest’anno ha rischiato di finire così. Senza corrente elettrica. La Lega infatti risulta morosa nei confronti dell’Enel e così quando il partito ha contattato l’azienda per avere l’elettricità per Pontida, l’azienda ha risposto picche. Ma l’escamotage è stato trovato e il raduno ci sarà, come spiega Anna Gandolfi per il Corriere della Sera:

Il raduno avrebbe potuto restare senza corrente elettrica: causa bollette non pagate in sedi sparse qui e là per l’Italia (partita Iva unica, tutto il mondo leghista è paese) il partito a livello centrale risulta moroso e l’Enel ha risposto picche quando dalla segreteria orobica che si occupa dell’organizzazione è stato chiesto di attivare il (solito) contratto per gli allacciamenti di palco, musica, schermi e via dicendo. Ostacolo aggirato alla fine, con un militante che si è intestato la fattura (non si va oltre i 200-300 euro) e il direttivo a certificare il lesto rimborso.