Spari a ladri, casa o negozio, sempre innocente: sarà legge?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Novembre 2015 4:00 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2015 12:20
Legittima difesa: giusto o no estenderne il limite?

Legittima difesa: giusto o no estenderne il limite?

ROMA – Comincia alla Camera la discussione della proposta di legge leghista: chi spara per difendere dai ladri casa o negozio non deve dimostrare la propria innocenza. I partiti alla prova sul sensibilissimo tema. Il Pd e il governo però frenano. Esulta Salvini per la grazia ad Antonio Monella, proprio mentre alla Camera Nicola Molteni, il front man della battaglia leghista sulla legittima difesa, spiega la proposta di legge che terrà banco alla Camera dalla prossima settimana in Commissione Giustizia; legata però soprattutto agli ultimi casi di cronaca che hanno scatenato polemiche. Ma si può davvero estendere il limite della legittima difesa? Carlo Bertini su la Stampa scrive:

Che sia il tema che il Carroccio cavalcherà per tutta la campagna elettorale, Salvini lo ha fatto capire chiaramente. Ieri ha provato a stoppare la polemica di un’Italia trasformata in “un paese di sparatori. No, il modello è la Svizzera, non gli Stati Uniti. Hanno 4 milioni di armi su 8 milioni di abitanti. Non è che si prendano a pistolettate a Zurigo”. E che questa sia una delle sfide difficili da fronteggiare per il governo lo dimostra la dialettica interna all’esecutivo, dove Ncd preme per aggiornare le norme e il Pd frena.

Certo i dati aiutano i leghisti: in dieci anni i furti in appartamento più che raddoppiati, gli ultimi numeri del Censis di febbraio 2015 fotografano un boom di un fenomeno, (oltre 250 mila furti denunciati nel 2013), che investe soprattutto il Nord-Ovest, il 20% sono nelle tre province di Milano, Torino e Roma.

E se a questi si somma la crescita del 200% delle rapine in casa, cioè i furti “con violenza o minacce ai proprietari”, si capisce perché gli ultimi episodi che hanno fatto clamore sono solo un tassello del problema che si pone all’esecutivo: che non a caso ha aumentato le pene per furti in casa e rapine. La proposta leghista Cosa chiede la Lega? Che ci sia sempre la presunzione di legittima difesa per chi protegge la propria abitazione o negozio dai ladri, spiega Molteni. Tradotto, l’inversione dell’onere della prova. Un solo articolo che introduce una norma aggiuntiva all’art. 52 del Codice penale.