Libero: “Ecco il reddito minimo grillino: costa (almeno) 20 miliardi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Novembre 2013 10:24 | Ultimo aggiornamento: 4 Novembre 2013 10:24
Reddito minimo garantito

Reddito minimo garantito

ROMA – Il Movimento 5 stelle presenta il progetto per il reddito minimo garantito con annessa copertura economica. E ora il progetto di legge de5 Stelle, tra i 20 punti di programma del Movimento per “uscire dal buio”, è pronto e depositato in Parlamento. Il reddito di cittadinanza “per tutte le persone sotto la soglia di povertà”, ha anticipato il capogruppo a Montecitorio Alessio Villarosa, “purché maggiorenni e di cittadinanza italiana. Sono inclusi i pensionati che non arrivano ai 600 euro mensili e per questo sono in difficoltà”.

“Costi dell’operazione: almeno 19-20 miliardi strutturali”, ha spiegato Villarosa, “e noi abbiamo individuato le copertura, a differenza di quanto fa il governo Letta con i suoi decreti”. Anche Sel e Pd, con modalità diverse, hanno presentato, proposte di legge per un reddito minimo.

La proposta di legge dei democratici è stata presentata alla Camera all’inizio della legislatura (primo firmatario Danilo Leva), e poi assegnata alle commissioni riunite Lavoro e Affari sociali, anche se l’esame non è ancora iniziato. Sel di Vendola ci ha pensato con un testo depositato dal capogruppo Gennaro Migliore, e che per motivi tecnici riprende una proposta di iniziativa popolare che ha trovato il consenso di oltre 50mila elettori. L’ipotesi messa a punto dal Pd prevede un contributo di 6mila euro all’anno per coloro che hanno un Isee (indicatore della situazione economica equivalente) non superiore a 6.880 euro annui. E non solo italiani ma anche per membri Ue e apolidi, residenti da almeno 3 anni in Italia. Sel invece eleva la soglia a 7.200 euro l’anno, da corrispondere in importi mensili di 600 euro, con la possibilità di un’integrazione parziale o totale.